Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘video’

Read Full Post »

Video da tana n°1

nella speranza che non me lo blocchino…

Read Full Post »

Omaggio ad una Stella

L’audio, purtroppo, non è un granché ma le parole …

Read Full Post »

Un benvenuto all’estate con una bella canzone, molto allegra. Mi raccomando, non vi euforizzate troppo.

Read Full Post »

L’amore senza età … (un film che consiglio a chiunque)

Read Full Post »

Giochi d’ombra

Sobrio ma efficace …

Read Full Post »

Amici cari, oggi vi parlo d’arte, voglio sfatare un luogo comune molto radicato: la convinzione che in ogni popolo, l’apprezzamento per l’arte in generale, frutto della competenza, della conoscenza specifica, della capacità di discernimento, di un’istruita sensibilità, di un consapevole e corretto approccio, sia direttamente proporzionato al suo tenore di vita, sociale e culturale. Non sempre è così.
Voi conoscete Düsseldorf? E’ una città della Germania centro-occidentale, situata sulle rive del Reno. La città è anche sede di Kunstakademie Düsseldorf, una famosa Accademia d’arte che fu uno dei centri maggiori del nascente romanticismo tedesco e diede vita alla cosiddetta Scuola di Düsseldorf (mica cotica!!). Bene! Circa un anno fa, le strade del centro di questa nobile cittadina, sono state teatro di un evento espositivo eccezionale, grazie all’inventiva e alla creatività di una 31enne artista Svizzera, appassionata di psicologia, interessata ai comportamenti sociali e concentrata sulle dinamiche simboliche del corpo (!!!), tale Milo Moirè: un’artista performativa (???).
Dell’evento io ho osservato il video (linkato in basso), con occhio molto critico e sono giunto ad una conclusione (oggetto dell’articolo), l’assoluta convinzione che, dato l’inspiegabile scarso tripudio manifestato in Germania, se questa mirabile esposizione si fosse tenuta a Mumbai, ad Addis Abeba, a Città del Messico, a Bagdad, o in tante altre città del mondo che si contraddistinguono per le vaste aree di degrado urbano che le compongono, oppure, senza allontanarci troppo da casa nostra, sul tratto Piazza Garibaldi – Salvator Rosa, della metropolitana di Napoli, béh!! miei cari lettori, questo sarebbe passato molto ma molto meno inosservato – magari con qualche precauzione in più (non so fino a che punto efficace), perché si sa, certi capolavori d’arte, sebbene siano immortali (questo un po’ meno), vanno in ogni caso preservati …

Il video: http://bcove.me/qoarx271

Read Full Post »

Older Posts »