Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Tendenze’

Immaginiamo che tra un maschietto ed una femminuccia s’instauri un rapporto di intima amicizia, per effetto di profonde affinità, sintonie, comuni intendimenti, propositi, gusti, tendenze, rispetto, totale fiducia e primo fra tutti, a parer mio: comune senso dell’umorismo e dell’ironia. Intendo quelle coppie di amici affiatatissime il cui principale passatempo, oltre che scambiarsi l’affetto, l’essenze, gli umori, è di prendersi per il culo. Due anime che rappresentano vicendevolmente, l’uno per l’altra, un figura fondamentale, esclusiva, insostituibile.
Immaginiamo che questi due esseri, come capita spesso nella realtà, arrivino a preferire di trascorrere più il tempo tra di loro anziché con i rispettivi compagni (fidanzati, coniugi ecc.. ecc..), perché ci si comprende meglio, in una forma più disinibita, spontanea, o anche solo perché ci si diverte di più.
Detto ciò, io che nel mio modo di pensare, per molti aspetti, sono allineato a tanti milioni di maschietti, pur essendo particolare per altre ragioni, chiedo a voi femminucce (si tratta d’un quesito irrisolto che fa parte essenzialmente del mio passato): perché a differenza nostra, almeno statisticamente, a voi non sfiora neanche minimamente l’idea di condividere anche il rimanente 1% della propria esistenza: il bene “effimero” di una passione?
Perché tendenzialmente siete meno propense alla “mutazione” di una profonda amicizia in amore?
Perché molte di voi accomunano istintivamente l’amicizia con l’altro sesso al legame fraterno, nel senso stretto del termine?
Una mia cara amica mi ha scritto di recente una nota sull’argomento. Ve ne riporto un passaggio:
“Ci sono certi rapporti che sono lì lì, proprio sulla linea di confine tra amicizia e amore e per esperienza personale ti posso confermare che sono i più belli, i più intensi, i più divertenti ed anche i più devastanti. Solo che il sesso complica SEMPRE le cose, e su questo bisogna essere onesti ed anche un pelino schifosamente retorici.”
Perché il sesso complica sempre le cose, PROSERPINA!!!? Per quale arcano meccanismo?
Io posso comprendere che un argomento simile venga proposto come scusa generica, specialmente per quelle femmine che fanno della gradevolezza estetica maschile un requisito fondamentale, com’è assolutamente legittimo che sia, evitando quindi di ferire l’orgoglio maschile ricorrendo a frasi fatte tipo: “per me sei troppo importante come amico”; “non voglio assolutamente rovinare un rapporto così bello”; “non riesco ad immaginarti sotto una veste diversa” e via dicendo.
Un’altra frase ricorrente che poco comprendo è: “Purtroppo la scintilla non è scattata”.
Ma è proprio importante che scatti questa benedetta scintilla? (secondo la teoria della mia ex collega Molli con la quale abbiamo condiviso gioie e dolori), e soprattutto: qualcuno mi sa spiegare chiaramente cosa cavolo rappresenta per voi questa scintilla? Non sarà semplicemente il piacere immenso di stare insieme dalla mattina alla sera per parlare di tutto o di niente o godere congiuntamente di piccoli piaceri quotidiani e magari farsi pure una scop …. insomma: condividere anche certe intime pulsioni, senza prendersi troppo sul serio, sessualmente parlando?
Forse la differenza d’atteggiamento tra i due sessi in materia è semplicemente dovuta alla caratteristica, o alla capacità, di molti maschietti, relativamente ad un “topico” argomento, di essere più reattivi, meno esigenti, meno complicati, di discriminare meno e soprattutto di farsi pochissimi scrupoli (purché si trombi)?
A parte quest’ultima piccola provocatoria semplificazione, concludo dicendo che secondo me troppi rapporti di coppia finiscono a puttane semplicemente perché da subito non ci si è posti l’uno rispetto all’altro in modo sincero, libero, onesto, spontaneo, disinibito, dando un’immagine di se magnificata artificiosamente, tutto quello che in un rapporto di vera e profonda amicizia mai è accaduto, mai può accadere e mai accadrà.
V’è un’unica sorpresa alla quale può andare incontro un’unione nata da un’intima amicizia, è di carattere strettamente sessuale (ancor più: anatomico), ma quella, con un pizzico d’ironia e di comprensione può dare origine solo ad una bella risata …. e non è poco.

Read Full Post »