Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Primavera’

Primavera_1

Ogni cambiamento è sempre quello dell’anno passato, della stagione passata, del giorno andato. Ogni nuova spinta propulsiva, ogni nuova aspettativa, ha identica motivazione, “quella precedente”, ed in ogni successivo intersecarsi di percorsi e prospettive, cambiano gli attori, il numero di comparse, le ambientazioni, ma con una ripetitività di azioni e finalità che s’intrecciano nel solito inganno: una trama sempre uguale che avvince ed ad ogni tentativo di liberazione, imprigiona e soffoca sempre più. Non si può far altro che accettare la parte e, fingendo una più forte vocazione, recitarla fino in fondo, fino all’attuale conclusione, già vissuta ieri e mai dimenticata.
Buona primavera!!

Annunci

Read Full Post »

primavera_h

« E’ certo la primavera la stagione più triste dell’anno. Ondeggia, incespicante e trasognata tra la bianca severità dell’inverno e la focosa maestà dell’estate, come una “donzelletta” acerba che non è più vera bambina e non è ancora donna fatta. È ridotta, perciò, alle malfide risorse del doppio gioco. In certi giorni un baccanale di sole indora e accende tutte le cime e tutte le superfici, e un’improvvisa afosità simula ipocritamente la gialla offensiva del giugno. Ma poi, il giorno dopo, sipari di nuvolone seppiacee si calano sugli orizzonti come gramaglie, il vento settentrionale uggiola e morde, i piovaschi impazziscono in furori diluviali, i fiumi aprono brecce nelle ripe, sui monti si ammonta un’altra volta la neve, tardiva ed intempestiva, e le prime erbe dei prati, stupite e strapazzate, vorrebbero rientrare sotto la terra. Passata la furia boreale, tornano le giornate grigie e accidiose, con qualche golfo di azzurro che subito si richiude, le strade fradice e sudice, i muri bollati di gore umide, i fossi colmi d’acqua lotosa. Eppoi, in pochi meriggi, tutto s’asciuga, tutto s’infiamma, tutto arde, tutto si riscalda e ci s’accorge, con mortificante sorpresa, che la primavera è finita, senza aver potuto godere, meno che pochi istanti, le sue incantate e decantate meraviglie.»
Giovanni Papini, “Il mondo visto dal poeta”

Read Full Post »

villaggio_primavera_flover

Bentornata primavera.
La stagione dei risvegli.
Si colora l’atmosfera
di boccioli, di germogli.
 
La natura è in movimento.
E’ un via vai di voci nuove.
C’è la vita, c’è fermento,
C’è l’amore in ogni dove.
 
Primavera, amica mia.
Sei comparsa a mezzanotte
per portarci l’allegria?
Ma che cacchio me ne fotte!!

Read Full Post »

Una nuova primavera
per il joker luporenna,
la numero cento.

Solchi rigati dal pianto.
Tessuti fibrosi ritorti.
Cicatrici di guerre mai vinte.

Frecce d’argento
migrano a nord,
note d’azzurro già scritte.
Alvei vermiglio
votati alla morte,
vite su vite
a nord dello Yukon.
Canti perenni.
Istinti irreprimibili.

luporenna sogna,
luporenna freme,
luporenna spera
che il vento rimuova
quell’ultimo velo.

L’ennesima primavera,
la numero cento.
e luporenna lotta
reclamando una fine.

Read Full Post »