Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Partito Democratico’

Renzi_il_magnifico_2

Nono so perché ma ci sono giorni nei quali mi sento orgoglioso di essere italiano. Molto, ma molto meno di essere del sud.

Read Full Post »

M.E.Boschi_1

Read Full Post »

renzi-leopolda-

Giorni fa ho inviato un commento all’amica Luna, in risposta ad un suo articolo sul libro “Novecento” di Baricco. In sintesi le scrivevo che, oltre ad aver letto Novecento”, ed averlo trovato, nonostante la sua semplicità, profondo ed emozionante, dello stesso autore, avevo trovato molto interessante “I Barbari. Saggio sulla mutazione”: un’analisi della società moderna e dei cambiamenti in atto. Un saggio che consiglio a chiunque.
Detto ciò, ho aggiunto una mia considerazione su Baricco, e cioè che a volte sembra ostentare un po’ di narcisismo: sembra porsi in cattedra, con una leggera vena di vanagloria. Anche se così fosse, credo che abbia, comunque, tutte le carte in regola per far sfoggio della sua discreta maestria.
Fatta questa premessa, in questi giorni ho seguito un po’ il fenomeno politico del momento: Matteo Renzi. Ecco, se dovessi esprimere una prima impressione su di lui, mi verrebbe da dire che mi ricorda Baricco. Trovo delle affinità tra i due. In ogni caso m’ispira e lo voterò.
Voterò Renzi perché si propone il rinnovamento, il ricambio generazionale. Voterò Renzi perché parla alla gente in forma diretta, simpatica, umana, rapida, efficace. Voterò Renzi perché consentirà finalmente al Partito Democratico di eliminare le ultime scorie ereditate dal vecchio sistema partitocratico. Voterò Renzi perché dopo vent’anni di berlusconismo e antiberlusconismo può rappresentare l’occasione giusta per ripartire da zero, per superare l’anomalia italiana e diventare un paese normale.

Read Full Post »

serracchiani

La gente, spesso, è sorprendente, si dimostra più responsabile e comprensiva di chi la governa.
E’ successo ieri, 22 Aprile, quando in piena autonomia, una parte dell’elettorato del Friuli, ha dato una prova significativa di tolleranza e intelligenza, riconoscendo e premiando, indipendentemente dai demeriti del suo schieramento d’appartenenza, l’impegno e le qualità morali di Debora Serracchiani: onestà, coerenza, incorruttibilità.
Un segnale d’insperata fiducia, per gli scellerati strateghi del PD e per i suoi nuovi amministratori, nella speranza che lo sappiano cogliere in ogni sfumatura.
Un esempio dal quale ripartire con umiltà e profonda riconoscenza verso coloro i quali hanno deciso di reiterare il proprio sostegno, nonostante tutto.
Spetta a voi, quindi, eredi nel bene e nel male di un inestimabile patrimonio di risorse umane e principi, fornire una dimostrazione di rinnovata trasparenza, pragmatismo, lungimiranza, ma soprattutto le riposte a quei pochi inquietanti interrogativi che la mirabile Debora, ed un milione di delusi elettori, vi hanno calorosamente rivolto.

A presto!
( … sapessi almeno con chi sto parlando …)

Read Full Post »