Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Fincantieri’

Finc_1.jpg

Quando sono andato via dall’AnsaldoBreda, nel 2007, un po’ per spirito d’avventura e un po’ per un desiderio di rinnovamento, non ero ancora iscritto a facebook, e quindi ho gestito quel periodo di transizione in isolamento, in forma approssimativa, casuale. Brancolavo nella più profonda oscurità, ignaro: senza consultare pagine, gruppi, amici, guide on-line, senza un like. Solo un anno dopo (il mio anno zero) ho iniziato ad attingere dal più gigantesco archivio di consigli originalissimi e illuminati, di pensieri autorevoli e riflessioni, di aforismi, locuzioni, detti, proverbi, motti, adagi, sentenze, soprattutto sentenze.
Dal quel momento, non so perché, ho avvertito il desiderio di coltivare. Ecco! Questo è un invito che sento di rivolgere a molti di voi: cominciate a coltivare.
Tornando a facebook, un pensiero profondo recita, concettualmente: (non ricordo bene la fonte, se Giordano Bruno, o Giordano Autoricambi): Se state per intraprendere un lungo viaggio, sospinti da un proposito di cambiamento, osservate un unico precetto: lasciate a casa voi stessi (o ciò che eravate un attimo prima, giusto per chiarire con i frequentatori più assidui di facebook).
Una seconda raccomandazione, ancora più illuminante della prima e sempre a proposito di spostamenti, consiglia: Quando siete in viaggio, non nascondete mai i soldi nella biancheria intima, a meno che non sia riposta in valigia. Un giorno, forse, vi spiegherò perché io, anziché la biancheria intima, ho lasciato a casa solo il diritto – o il dovere – di smettere di lavorare.
A proposito di lavoro, giusto tre anni fa, alla prestigiosa famiglia Fincantieri è giunto il mio curriculum multipagine: in quasi trent’anni di onorato lavoro nemmeno un locomotore inabissato. Tanto è bastato per convincere la dirigenza a dare il via ad un fruttuoso rapporto di collaborazione, e a rassicurarla – se tanto mi da tanto – sulla remota possibilità che io possa far deragliare un transatlantico.

Annunci

Read Full Post »

V sea ancona

Et voilà les jeux sont faits.! Rien ne va plus … ma proprio plus!
Alla venerabile età di 87876721567 anni luporenna si rimette in gioco, o meglio, al lavoro: al servizio di un’azienda molto prestigiosa, la FINCANTIERI – parente della mia vecchia e onorabile ANSALDOBREDA. A fare cosa? Una collaborazione tecnica – elettronica/elettrotecnica, per l’esattezza.
Dopo una vita sui locomotori, e dopo aver dissotterrato l’ascia – non in senso metaforico, intendo proprio l’attrezzo agricolo – inaspettatamente mi si offre di allargare i miei orizzonti – comprese le aree di lavoro – e di cambiare aria, e pure sponda (!?!), dal Tirreno alla’Adriatico … (che pensavate?)
Che spettacolo, gente, le navi da crociera!! Che emozione vederle da vicino (proprio la Viking Sea della foto). E che belle le Marche!! … Vi terrò informati.
Due mesi fa pubblicai questi versi – in tempi non sospetti:

“C’è gente che ha bisogno d’ingegnarsi,
di buttarsi giù dal letto di buonora.
Gente che compensa col sudore,
che si fa scudo dei propri affanni:
chi può mai biasimare chi si sfianca?
Gente smaniosa,
che salda il proprio conto faticando,
scrollandosi di dosso solo polvere.”

Il “paradiso” può attendere.

Read Full Post »