Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Cane Corso’

Asso

Qualche settimana fa vi ho raccontato di Elsa, la cagnetta trovatella che ho accudito per tre mesi e che poi è emigrata a Londra, con non poco dispiacere. Bene! Vi racconto il seguito; in parte prevedibile.
Spesso si sostiene che la vita sia una partita a carte, e che le carte le assegna esclusivamente la sorte, ma non sempre è così. Capita che certi eventi vengano un po’ forzati – o del tutto pilotati – e che i bari vengano anche smascherati. E quali sono gli imbroglioni più comuni ed incalliti, quelli che non s’ingegnano neanche più di tanto per evitare d’essere sgamati e per i quali non esistono efficaci deterrenti? Ovviamente i figli, grazie ai quali, qualunque attenuante risulta ammissibile e qualunque provocazione si trasforma in scommessa, come quest’ultima in ordine di tempo, e cioè che con amore, costanza, socializzazione e disciplina, un simpatico cucciolo, di una ventina di chili, figlio di un Corso (la mamma) ed un incrocio tra un Pitbull e un Dogo Argentino (il mite babbo), possa assumere, da adulto, i comportamenti di un Cocker … mah! Staremo a vedere.
In teoria – e solo in teoria – tra qualche mese, dovrebbe già iniziare ad amputare qualche braccio o a dilaniare qualche milza. Fino ad ora – ha quasi quattro mesi – più che fare le feste e leccare in faccia qualunque essere vivente, bambini compresi, che incontra per strada, non s’è spinto oltre: assolutamente nessun danno a persone o cose.
Chissà se è vero, quanto asseriscono esperti cinofili, che non esiste il cane aggressivo per natura, esiste soltanto una latente potenzialità in alcune razze. Una propensione che, in funzione dell’”uso”, può essere sospinta – da criminali – o soppressa totalmente, con la forza dell’amore – speriamo!
Tornando alle carte, ho ceduto una regina – Elsa, così com’era trattata – e ho pescato un Asso – il nome del tricheco, dal pelo nero e lucido.

Read Full Post »