Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘AnsaldoBreda’

Finc_1.jpg

Quando sono andato via dall’AnsaldoBreda, nel 2007, un po’ per spirito d’avventura e un po’ per un desiderio di rinnovamento, non ero ancora iscritto a facebook, e quindi ho gestito quel periodo di transizione in isolamento, in forma approssimativa, casuale. Brancolavo nella più profonda oscurità, ignaro: senza consultare pagine, gruppi, amici, guide on-line, senza un like. Solo un anno dopo (il mio anno zero) ho iniziato ad attingere dal più gigantesco archivio di consigli originalissimi e illuminati, di pensieri autorevoli e riflessioni, di aforismi, locuzioni, detti, proverbi, motti, adagi, sentenze, soprattutto sentenze.
Dal quel momento, non so perché, ho avvertito il desiderio di coltivare. Ecco! Questo è un invito che sento di rivolgere a molti di voi: cominciate a coltivare.
Tornando a facebook, un pensiero profondo recita, concettualmente: (non ricordo bene la fonte, se Giordano Bruno, o Giordano Autoricambi): Se state per intraprendere un lungo viaggio, sospinti da un proposito di cambiamento, osservate un unico precetto: lasciate a casa voi stessi (o ciò che eravate un attimo prima, giusto per chiarire con i frequentatori più assidui di facebook).
Una seconda raccomandazione, ancora più illuminante della prima e sempre a proposito di spostamenti, consiglia: Quando siete in viaggio, non nascondete mai i soldi nella biancheria intima, a meno che non sia riposta in valigia. Un giorno, forse, vi spiegherò perché io, anziché la biancheria intima, ho lasciato a casa solo il diritto – o il dovere – di smettere di lavorare.
A proposito di lavoro, giusto tre anni fa, alla prestigiosa famiglia Fincantieri è giunto il mio curriculum multipagine: in quasi trent’anni di onorato lavoro nemmeno un locomotore inabissato. Tanto è bastato per convincere la dirigenza a dare il via ad un fruttuoso rapporto di collaborazione, e a rassicurarla – se tanto mi da tanto – sulla remota possibilità che io possa far deragliare un transatlantico.

Read Full Post »

AB_2

Non so se siete d’accordo, ma se io incontrassi di persona qualcuno di voi, uno qualunque, singolarmente, la prima cosa che farei è raccontargli tutta la mia vita, senza alcuna reticenza e falsità, dall’inizio fino ad oggi, e per concludere, gli spiegherei anche quale recente avvenimento, oltre a quelli, ahimè, già noti, ha provocato in me dei cambiamenti, ha modificato certe mie consuetudini, come quella di pubblicare con una certa assiduità.
In questo momento ho la tentazione di farlo collettivamente, attraverso questo blog, perché no! Metterei in pratica anche l’invito rivoltovi nel post precedente, quello di chiarire pubblicamente qualsiasi nostro comportamento che possa apparire difficilmente decifrabile, magari tralasciando, per ovvie ragioni di privacy, data la pubblica accessibilità di questo spazio, riferimenti a oggetti, luoghi o persone facilmente identificabili.
Bene! Iniziamo con il mio nome, Renna Tommaso – e questo è un dato noto. Passiamo ad un dato sostanziale, per una vantaggiosa e soprattutto irripetibile opportunità concessami dalla benemerita ditta AnsaldoBreda, ed altre fortunate coincidenze, dal primo Luglio del 2013 – oltre un anno fa – sono in PENSIONE!! Proprio così! Un traguardo raggiunto ben prima dei 60 anni – molto prima, poco prima, abbastanza prima, sensibilmente prima, non è questo quello che conta, l’importante e che non si sappia quanto manca. Nel frattempo, però, dato che la mia condizione fisica, contrariamente a quella mentale, mi ha sempre supportato, e continua a supportarmi splendidamente, ho continuato a lavorare. Nonostante questo impegno, o meglio, grazie ad esso, ho continuato a prendermi cura di questo blog con una certa assiduità. Dal giorno 7 di questo mese di ottobre, però, per ragioni condivise ed opportune, staziono temporaneamente a casa, giorno e notte, costretto ad accudire il miei possedimenti e gli animali stanziali che vi risiedono: due gatti, due cani e due figlie. Se sono soddisfatto, sereno, speranzoso, eccitato, ispirato, avvilito, impedito o in procinto di, ve lo spiegherò un po’ alla volta. Non voglio fare leva esageratamente sul vostro spirito d’assistenza.
Alla prossima – chissà quando.

Read Full Post »