Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2015

Paola_1

Quel fuoco

A te che lo reclami,
puro, immenso,

travolgente.
A te vittima eterna
d’incaute suggestioni.
A te che scruti le tenebre
e soffri i risvegli.
E’ inutile smaniare,
segnare affinità.
Non conta ornare il tempio.
Quel fuoco che divampa
all’improvviso tra le sterpi,
a scandire le delizie della vita,
non ha autori né profeti.
Brucia ai piedi di un altare,
tra i rifiuti.
Partorisce arcobaleni.
Scalza demoni striscianti.
Doma il fato.

Annunci

Read Full Post »

Senno

«Facciamolo un bambino, poi Dio ci penserà»
“Non è il momento giusto”

«Compriamoci una casa, poi Dio ci penserà»
“Non è il momento giusto”

«Fuggiamocene via! Poi Dio ci penserà»
“Non è il momento giusto”

«T’affidiamo la sua anima, Signore!»
“Non era questo il momento giusto»

Se si pensa con troppo raziocinio
non è mai il momento giusto
per nascere o morire,
o per dar sostanza ai sogni.

Se si pensa con troppo raziocinio:
nessun Dio ci penserà.

Read Full Post »

Capre

Il sottoscritto declina ogni responsabilità per danni a persone o cose derivanti dall’utilizzo difforme del seguente precetto, ovvero, dalla sua applicazione nei confronti di soggetti e/o specie diversi da quelli specificatamente indicati. (luporenna)

«Dammi ascolto uomo di poca fede. Accogli le capre in casa tua, e renderai gloria al Signore».
Dopo un anno il povero si ripresentò:
«Allora, sei più felice?», chiese il giusto.
“Felice? La mia vita è un inferno. Preferisco morire piuttosto che avere ancora tra i piedi quelle maledette capre!”.
«Ecco! Adesso puoi sbarazzartene, così apprezzerai la fortuna che prima non riconoscevi».

Irène Némirosvky, “I cani e i lupi”

Read Full Post »

Noi e gli altri

bc_tommaso

Viviamo nell’attesa – molti – che arrivi quel fatidico giorno in cui, tutto ciò che abbiamo vissuto fino ad allora, ogni singolo avvenimento, possa assumere, all’improvviso, un unico sorprendente significato. E tutte le ipocondrie, le smanie, le inquietudini scaturite dalla convinzione d’aver perso del tempo, impegnati in attività non funzionali a nulla, possano trasformarsi, magicamente, in un sentimento di profonda gratitudine.
Questi siamo noi e le nostre aspettative – e le nostre persecuzioni. E poi ci sono le persone normali, quelle che non reclamano alcuna contropartita, e festeggiano i loro compleanni, come traguardi.

Tommaso Renna (6 Ottobre 1492 – mancavano appena 6 giorni alla scoperta dell’America)

Read Full Post »